ANCHE I NUMERI HANNO UN SIGNIFICATO: ecco perché il tre è il numero perfetto nella DISINTOSSICAZIONE!

ANCHE I NUMERI HANNO UN SIGNIFICATO: ecco perché il tre è il numero perfetto nella DISINTOSSICAZIONE!

CARICAattiva: conosci i benefici delle “tre” alghe.

La perfezione del numero tre può essere largamente testimoniata: la storia ci riporta le numerose triadi divine che hanno caratterizzato la storia dell’uomo; il credo cristiano si basa sull’esistenza di una trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo e anche il riferimento della “Divina Commedia” è palese: le tre cantiche, Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Molti non conoscono tutte le proprietà benefiche delle alghe….

La combinazione di alga Clorella, Spirulina e Klamath è davvero sorprendente, un ‘triangolo’ dispensatore di benefici sul sistema immunitario, cardiovascolare e cerebrale.

La triade algale, assunta regolarmente, è un ottimo disintossicante: depura l’organismo e contrasta l’azione dei radicali liberi, quindi l’invecchiamento cellulare, in maniera intensa rispetto l’azione di ciascuna alga usata singolarmente.

Ma vediamo nel dettaglio come Clorella, Spirulina e Klamath possono essere definite una triade irresistibile!

1 . Alga Clorella: prende nome dalla clorofilla, perché ne contiene altissime concentrazioni.

È una micro-alga verde unicellulare, originaria dell’Estremo Oriente e si trova nelle acque dolci. Ricca di aminoacidi, beta carotene, ferro, potassio, zinco, magnesio, fosforo, biotina, vitamine del gruppo B.

Disintossicante: contribuisce a liberare il corpo dalle tossine ambientali, come i metalli pesanti. La parete cellulare di questa alga contiene composti che si legano e rimuovono i metalli pesanti, come cadmio, piombo e mercurio, dal corpo. La capacità depurativa si esplica sia a livello del fegato che dell’intestino, grazie al fatto che la cellulosa contenuta nell’alga va a legare le tossine, che in questo modo si possono espellere.

Rinforzo dell’immunità: nuovi studi si stanno indirizzando nell’uso di Clorella per aumentare la risposta del sistema immunitario, anche nei malati di cancro, con l’obiettivo di ridurre i danni da chemioterapia e gli effetti immunosoppressori dei farmaci. Altri studi clinici suggeriscono che può essere utile per una serie di condizioni croniche come fibromialgia, ipertensione e la colite ulcerosa. I risultati di uno studio sulla fibromialgia, condotto in doppio cieco contro placebo ha mostrato miglioramenti significativi dei sintomi, rispetto al placebo. Nello studio dell’ipertensione, i ricercatori hanno mostrato che i pazienti trattati con Clorella hanno avuto un certo miglioramento della pressione diastolica; inoltre, i ricercatori hanno trovato una significativa diminuzione dei livelli di colesterolo nel sangue.

Potere alcalinizzante: si ritiene che possa contrastare la tendenza all’acidosi a cui va incontro l’organismo, sviluppando così diverse problematiche come l’osteoporosi.

2. Alga Spirulina: alga di acqua dolce di colore verde-blu, usata fin dai tempi degli Aztechi.

È una fonte ricca di proteine, amminoacidi essenziali tra cui la fenilalanina che vanta proprietà sul controllo dell’appetito. Inoltre, contribuisce ad aumentare i livelli di colesterolo buono e abbassare quello cattivo, promuovendo la salute cardiovascolare. Alcuni studi hanno inoltre dimostrato che può diminuire gli zuccheri nel sangue e aiutare l’organismo a disintossicarsi dai metalli pesanti. Risulta efficace per chi soffre di anemia. Consigliata a chiunque abbia carenza di minerali, chi voglia riprendersi fisicamente dopo un periodo di stress, a chi pratica attività sportiva.

3. Alga Klamath: il nome scientifico è Aphanizomenon Flos-Aquae o AFA, si tratta di una microalga che può essere raccolta soltanto nel lago Klamath, in Oregon. Grazie al clima in cui si trova il lago Klamath, l’alga produce importantissimi acidi grassi essenziali Omega 3 e 6. La Klamath è una delle fonti più ricche di antiossidanti (betacarotene e numerosi altri carotenoidi, zeaxantina, astaxantina, luteina e licopene). La sinergia di questi antiossidanti con altre vitamine (C, E) e minerali (selenio, zinco, manganese, etc.), tutti presenti nella Klamath, conferisce azione antinfiammatoria. La Klamath è perfettamente assimilabile grazie alla sua membrana cellulare, formata da una lipoglicoproteina simile al glicogeno. La Klamath contiene anche elevate quantità di aminoacidi liberi che sono precursori dei neuropeptidi, messaggeri chimici (neurotrasmettitori) che modulano reazioni complesse legate al comportamento (umore, affettività, piacere sessuale, dolore, paura etc) e alle funzioni endocrine (ritmo sonno-veglia, appetito, digestione etc). 

Se si assumono anticoagulanti, come il warfarin, è sconsigliato l’uso di cibi ricchi di vitamina K, che equivale a ricchi di clorofilla, come le alghe. Le controindicazioni riguardano le malattie autoimmuni e problemi alla tiroide; non si intende controindicazione assoluta in quanto sono alghe povere di iodio, pertanto si consiglia di valutare con il proprio medico la possibilità o meno di assumere tali alimenti.

Phyto Salus, grazie ad una attenta ricerca e studio delle esigenze di chi necessita di energia e concentrazione, ha formulato CARICAattiva.

CARICAattiva è un integratore alimentare a base di Clorella, Spirulina e Klamath.

Completa la formulazione l’associazione di Ginseng appartenenti a diverse specie e Ginkgo biloba, alleato delle funzioni cognitive.

Bibliografia

  1. Merchant and Andre, A review of recent clinical trials of the nutritional supplement Chlorella pyrenoidosa in the treatment of fibromyalgia, hypertension, and ulcerative colitis. Altern Ther Health Med. 2001
  2. Merchant et al., Nutritional supplementation with Chlorella pyrenoidosa for mild to moderate hypertension. J Med Food. 2002
  3. Mohd Azamai et al., Chlorella vulgaris triggers apoptosis in hepatocarcinogenesis-induced rats. J Zhejiang Univ Sci B. 2009
  4. Nakano et al., Chlorella (Chlorella pyrenoidosa) supplementation decreases dioxin and increases immunoglobulin a concentrations in breast milk. J Med Food. 2007
  5. Reddy et al., Selective inhibition of cyclooxygenase-2 by C-phycocyanin, a biliprotein from Spirulina platensis. Biochem Biophys Res Commun. 2000
  6. Scoglio et al., Effect of a 2-month treatment with Klamin, a Klamath algae extract, on the general well-being, antioxidant profile and oxidative status of postmenopausal women. Gynecol Endocrinol. 2009
  7. Shim et al., Effect of Chlorella intake on Cadmium metabolism in rats. Nutr Res Pract. 2009
  8. Uchikawa et al., The influence of Parachlorella beyerinckii CK-5 on the absorption and excretion of methylmercury (MeHg) in mice. J Toxicol Sci. 2010
  9. Wu et al., Antioxidant and antiproliferative activities of Spirulina and Chlorella water extracts. J Agric Food Chem. 2005